Grazie Firenze.

Firenze Firenze FirenzeEnnesimo cappuccino con la mia vista sul buccellato.

Questo buccellato che fa ritornare questa città nella sua bellezza originale.

Forse è questo che la rende unica.

Ti capita di pensarlo quando ti incanti nelle vie strette e scure, i muri grandi ed imponenti sovrastano le persone che, lontano, non sono altro che pedine inconsapevoli di meravigliosa bellezza.

E in fondo, la luce.

La luce splendente che illumina ogni piccolo dettaglio e lo rende speciale.

Falling in love.

Cadere in amore.

Traduzione perfetta per chi ha modo di vivere Firenze come l’ho vissuta io: non sfiorandola, non vivendola, ma assaporandola e scoprirla poco per volta.

E lei si è lasciata fare.

Forse ci siamo trovate, forse anche lei aspettava me perchè si era resta conto di dovermi tanto.

E si sa com’è l’amore, ti devi fare investire e prenderlo tutto, metterlo nel cuore al riparo da sguardi indiscreti.

L’amore, quello folle, quello bello, quello che nell’esatto momento in cui ti fermi a pensare, riesci solo a dire “ mi fa felice ” e scopri di avere le lacrime agli occhi.

E l’amore che ti permette di andare avanti per la tua strada, quella che vorresti, quella dove non hai paura che qualcuno possa metterci mano.

Quella comfort zone dove, forse, hai trovato la te stessa più vera: l’origine, quella da cui si parte per un viaggio emozionale solo assaporando un cappuccino fatto e condito con sorriso.

Equilibrio, tutti cerchiamo solo questo. Altro che felicità, altro che spensieratezza. E’ tutta questione di equilibrio.

Perchè io amo i miei momenti di euforia come quelli di malinconia nostalgica.

Li amo, nel bene e nel male. Li amo perchè sono reciprocamente necessari.

E solo quando riesci a dare la giusta dose agli ingredienti, riesci a trovare quel sapore unico che fa di una ricetta, la tua ricetta.

Ne devo fare di strada.

Con orgoglio, sono solo al primo passo di questa grande scoperta. E non la voglio abbandonare. Perchè come in tutti gli amori più belli, voglio viverlo e berlo tutto di un sorso.

Voglio fare di questo amore per e della vita, l’amore per la mia vita.

Solo così troverò una chiave alla porta che tanto cerco. Solo così potrò, finalmente, considerarmi innamorata.

Grazie Firenze.

Grazie perchè mi fai ritrovare in una caffetteria a scrivere a mano su un foglio bianco.

Grazie perchè ad ogni angolo mi fai scoprire meravigliata di tutto ciò che possiamo avere.

Grazie perchè mi stimoli a fare sempre un passo in più rispetto a dove sono.

Grazie perchè mi hai accolto timida e ora mi saluti con un abbraccio toscano, di quelli focosi.

Grazie perchè, semplicemente, mi hai aiutato a mantenere luce nel periodo più buio.

E’ un arrivederci, tornerò, chissa con chi e chissà a far cosa.

Le ipotesi sono infinite ma io spero di potermi girare, non facendomi vedere da nessuno, e strizzarti l’occhiolino come fanno solo i veri amici a cui non servono parole per capirne una felicità.

Falling in love with you, my Florence.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...