Attesa di un futuro, che non arriva.

E’ il mio pensiero, quello a cui faccio fede non appena apro gli occhi la mattina, quello di che mi passa in testa mentre sistemo un libro, quello che vedo in fronte a me quando attraverso il semaforo. E’ il mio pensiero, quello che mi appanna la vista mentre parlo con le persone che mi circondano, quello che mi prende sottobraccio e mi accompagna tutto il giorno.

Il lavoro.

Sono passati 390 giorni dalla mia laurea. Ero così felice, orgogliosa e realizzata all’idea di aver finito il mio percorso. E ora sono qui, con una casella mail che conta circa 700 cv inviati, poche risposte, la maggior parte mai andate non dico a buonfine, ma neanche finite in un colloquio.

Ma come è possibile?

E’ alienante svegliarsi e sapere che anche per questo giorno, sarai solo un numero per questo Paese. Farai parte di quella percentuale di persone in attesa.

Che poi lo dicano che siamo mammoni, lo dicano che siamo scansafatiche, lo dicano.

Eppure, io vedo sotto gli occhi ogni giorno persone che si lamentano del lavoro che hanno: 18h settimanali, tempo indeterminato finchè morte non li separi a 900euro mensili.

E io litigo per avere un lavoro. Con quelle persone che, purtroppo o per fortuna, hanno iniziato x anni fa. E non si mettono nei nostri panni.

Io continuo a sperare, che arrivi una bella notizia, una di quelle che spacchi la vita, la ribalti e finalmente mi doni dignità quella che mi merito.

Gatteau pesto e taleggio.

Gatteau pesto e taleggio.

Gatteau pesto e taleggio.

GATTEAU PESTO E TALEGGIO

1kg di patate

1 vasetto di pesto

200gr. di taleggio

1 uovo

parmigiano grattuggiato

pangrattato

burro

Ho cotto le patate in acqua bollente per circa 40′, sbucciate e schiacciate. Vi ho poi unito l’uovo, il parmigiano e dato una bella mescolata. Ho poi alternato in una teglia, precedentemente unta e cosparsa di pangrattato, con patate schiacciate, gocce di pesto, taleggio a pezzi e parmigiano. Una volta finiti gli strati, ho terminato con pangrattato e fiocchetti di burro. In forno a 180°C per circa 25′ e gli ultimi 5′ di grill per farlo dorare. Stupendo e filante caldo.

Annunci

Una risposta a “Attesa di un futuro, che non arriva.

  1. Una persona che ha un blog e scrive articoli non è mai un numero. Hai arricchito qualcuno con questo e già hai fatto più di 1000 operai che hanno un posto senza sapere come. Non fermarti…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...