La Domenica mattina.

Sei la mia roccia, quella in cui ritorno, quella in cui confido, quella in cui trovo Speranza.

Sei la mia barca, quella che mi sostiene, quella che mi fa remare, quella che mi porta in mare aperto e mi rende capace di navigare.

Sei la mia mano, quella che mi stringe, quella che mi consola, quella che si allunga davanti a me per farmi tornare in piedi.

Sei il Sole, la Notte. Sei la luna e le stelle.

Da Te parto e da Te torno.

Sei il mio Sorriso. Sei il mio perdono.

Sei l’Amore che si è professato tra noi, se il soffio di Vita che fa girare il mondo.

Semplicemente Sei, sempre con me.

Risotto bianco alle erbe. Risotto bianco alle erbe. Risotto bianco alle erbe.

Quando la semplicità premia.

Ripeterò all’infinito quanto amo questi piatti, che parlano di coccole nel mescolare con un mestolo di legno, parlano di domeniche di sole, di settembre in cui l’unica cosa che fai è chinarti in giardino e raccogliere quelle erbette profumate che subito ti fanno sentire quella cosa che manca da un po’: Casa.

RISOTTINO BIANCO ALLE ERBE

160gr. Riso arborio

1 cipolla bianca piccola

olio extravergine di oliva

1 bicchiere di prosecco

parmigiano reggiano

rosmarino, timo

sale, pepe

burro

Mettere in una casseruola l’olio con la cipolla e renderla bionda, aggiungervi il riso e tostarlo per bene per qualche minuto. Sfumarvi con il prosecco e far evaporare l’alcool. Aggiungervi mano a mano il brodo caldo e, a metà cottura, timo e rosmarino tritati finemente. A cottura ultimata mantecare con il burro e il formaggio, aspettare qualche minuto prima di servire e spolverare con una manciata di pepe nero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...