Un viaggio in metropolitana.

Quando prendi la metro e vai, in direzione del Cuore.
Quando sei lì, con la pioggia, ma niente ti distrae da quello che il tuo cuoricino dice.
Hai presente quelle persone che ti rimangono appiccicate per tutto il giorno? Ecco, quelle di cui basta un sorriso per passare più leggeri il resto della giornata. Sono andata a trovare un Amico, per l’ennesima volta ho sentito il mio Cuore volare. Così, passeggiando, mi sono poi tempestata di domande. A volte vorrei scrivere tutto di getto quello che i miei occhi vedono e traducono in pensieri. Tornando, ho rifatto quel percorso segno e simbolo di tanti ricordi. Quando andavi le prime volte a Milano con gli amici, l’essere alternativi. Le ore spese in libreria a coccolare libri di cucina. I pomeriggi a rincorrere nuovi amori che pensavi potessero essere per sempre, coltivati su una panchina in mezzo al freddo e al calore che nasceva da quell’insieme. Alle mano-nella-mano che io sono te e tu sei con me. Quanti volte hai preso la metro per recarti verso l’ignoto, pensando di poter passare solo qualche ora di libertà selvaggia, usando anche poco la testa a volte, o forse no, perchè d’altronde ti fidi sempre di tutti.
Quante volte hai fatto quella strada per perdere Tempo con la Silvietta e parlare un po’ con sé. Quante volte e quanti ricordi.
Poi sarà che fuori è freddo e vedo coppie che si scaldano in teneri abbracci.
Sarà che più va veloce la metro e più rallentano i miei pensieri.
Ma tutto diventa sempre più chiaro.
E la chiarezza, è quello che ti fa davvero capire che chi vuole essere c’è.
Se non c’è, è perchè doveva essere così.
E allora abbandoniamo tutto, lasciamoli lì, nel cassettino che rispolveri ogni tanto. Non tiriamo fuori nulla di quello che ne è rimasto, perchè Quello che ti circonda, ora, può offrirti di più. Concentrati solo su quello che hai davanti, quello che hai dietro rimane dietro, ti farà forse da cuscinetto e forse da disinfettante, ma non va ripescato.
Guardiamo avanti e buttiamoci in ogni possibilità: parti dal presupposto che non ci perderai mai nulla. Puoi guadagnarci o farci sopra una risata.

Quindi, se vuoi fare una cosa, falla.

Segui sempre senza indugio il tuo Cuore, fidati di lui.

SABLE INTEGRALI
200gr. farina integrale
130gr. burro
90gr. zucchero
60gr. farina di pistacchi
1 tuorlo
sale

Impastare come una normale frolla e lasciare riposare in frigo circa 3h.
Confezionare i biscotti e rimetterli in frigo ancora per 15′.
Infornarli poi a 180°C per 12′.
Goduriosi!

Annunci

Una risposta a “Un viaggio in metropolitana.

  1. Cara Silvietta quanto impensabili sono gli eventi della vita , eppure sempre straordinari e pieni di dolcezza :Ti mando un Augurio di Feste Serene , sotto l'albero con le luci accese e nuovi sogni da raggiungere.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...